FIRENZE – Sabato 8 aprile il Decano nazionale della Chiesa Protestante Unita, Rev. Andrea Panerini, ha partecipato a Firenze alla marcia contro il massacro degli agnelli a Pasqua organizzata da diverse associazioni ambientaliste e animaliste e sfilando con un cartello in cui era scritto: Cristo è il vero agnello di Dio e non ha mai detto di massacrare gli agnellini. “E’ una vergogna che in nome di una supposta tradizione religiosa si mescoli il vero e autentico messaggio pasquale, che è un messaggio di gioia, speranza e liberazione, con una strage degli innocenti, afferma il reverendo Panerini. Sono qui oggi per testimoniare che ci sono molti cristiani contrari allo sterminio dei cuccioli e che sono favorevoli a un ripensamento teologico e culturale circa il rapporto tra esseri umani e animali nell’ottica del Creato. Anche se non tutti noi abbiamo totalmente rinunciato alla carne e alcuni non ci riusciranno mai, c’è un percorso di rispetto e amore verso questi nostri fratelli indifesi. Il non mangiare i cuccioli e il consumare il resto della carne con estrema sobrietà, assieme a una corretta limitazione della caccia e alla proibizione dell’uso degli animali per il vestiario e per il divertimento umano sarebbero già dei concreti passi avanti verso la liberazione animale e rispetterebbero il dettato biblico che consente l’uccisione di animali solo per la stretta sussistenza e come estrema risorsa”, conclude Panerini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *